giovedì 15 marzo 2012

Giuditta (tautogramma con la G)


        
Genesi: Giacobbe generò Giuda, Gad, Giuseppe.
Giuda garantirà genealogie giudaiche, Gad governerà Gàlaad, Giuseppe giungerà giù, guardando geograficamente Gaza. Glosserà geroglifici, gestirà granai giganteschi [1].
Gente gagliarda glorificherà Gerico, Gàlgala, Giaffa [2].
Gotha guarnito, grondante gentildonne graziose?
Giudicate Giuditta:
Generale, – gingillandolo, – guadagnerai Gerusalemme.
Giuralo!
Guidando guerrieri grandiosi, giovedì gioirai. 
Gulp!
Grappa?
Grazie.
Gustatela.
Glu glu!
Glaciale, Giuditta gliela giocò grossa, ghigliottinandolo [3].



[1] Giuseppe sarà venduto dai fratelli a un mercante egiziano. Col tempo conquisterà la fiducia del Faraone, il quale gli affiderà l’organizzazione delle riserve alimentari, del grano in particolare.
[2] Gerico, città delle palme in cui Cristo guarisce due ciechi. Gàlgala, dove si celebra la prima Pasqua nella Terra promessa. Giaffa, località portuale: qui parte Giona prima di essere inghiottito dal “grande pesce”.
[3] Giuditta fa ubriacare e decapiterà nel sonno Oloferne, sconfiggendo in pratica gli Assiri che, privi del loro generale, cadono nel panico e lasciano Gerusalemme.