venerdì 27 giugno 2014

Gruppo G (tautogramma in G)

Gruppo G, gare giocate giovedì.
Giudizi: grande Germania, girone guidato godendosi goleador galattici1.
Ghana giù, goffamente. Graziamo giusto Gyan2.

1 Già capocannoniere del mondiale 2010, Thomas Müller è in testa pure nell’attuale edizione, insieme a Messi e Neymar a quota 4 gol. Miroslav Klose, segnando il 2-2 definitivo contro il Ghana, è diventato il miglior marcatore della storia dei Mondiali insieme al brasiliano Ronaldo.
2 Asamoah Gyan, autore di 3 gol nel mondiale 2010, ne ha realizzati 2 nell'attuale edizione.

mercoledì 25 giugno 2014

Suárez sbocconcella spalle sinistre (tautogramma in S)


Sadico? Stupido? Sbagliato.
Semplicemente Suárez sebbene segni spessissimo si sazia soltanto se sbocconcella spalle sinistre1.
Si sostenta sbranando soprattutto stranieri.
Sarà squalificato? Sì.
Suárez sorvolerà. Sfamato, soddisfatto, sorriderà stando seduto sugli spalti. Scommetterà sulla sua squadra. Sorseggerà sangue. Sul serio, si sollazzerà.

1 Nel novembre 2010, con la maglia dell’Ajax, Suárez ha morso sulla spalla sinistra Bakkal del Psv Eindhoven. Nell’aprile 2013 – per sbaglio – ha morso Ivanović del Chelsea sul braccio destro.

domenica 15 giugno 2014

Italia - Inghilterra (tautogramma in I)


Innanzitutto inglesi indiavolati. Infatti impostano innumerevoli incursioni insidiose. Italia inoperosa, invece.
Improvvisamente incontro infuocato: insacchiamo, incassiamo.
Intervallo.
Inserisci Immobile! – invocano invano. – Idiota impomatato1, impiega Insigne!!!
Ignorandoli, imbrocchiamo. Inoltre impartiamo insegnamenti: iniziativa individuale, imbeccata, incornata imprendibile.
Inghilterra, impara.

1 Il look dell’allenatore italiano, Cesare Prandelli, prevede i capelli sempre tirati all’indietro da chili di gel.

martedì 3 giugno 2014

Povero Pepito (tautogramma in P)

Pepito – principiante prodigio1 – piange perché Prandelli preferisce portare pivelli partenopei2.
Parecchie persone polemizzano, protestano: parteggiavano per Pepito, però purtroppo Prandelli pretendeva professionisti perfettamente preparati, pronti per partite poco pacifiche.

1 Giuseppe Rossi, soprannominato Pepito da Enzo Bearzot, ha segnato all’esordio in Premier League, in Serie A e nella Primera Divisiòn.
2 Lorenzo Insigne, nato a Napoli e giocatore del Napoli. Conta solo quattro presenze in nazionale.